Idefix cane ecologista

Non vedo l’ora che esca il nuovo film di Asterix, con il mio simpaticissimo amico Idefix ed il suo super padrone Obelix (che già lo amavo disegnato, qui in carne e ossa -di Gérard Depardieu- lo amo ancor di più).

Uscirà il 10 gennaio il nuovo episodio dell’amata saga di Asterix & Obelix: Asterix & Obelix al servizio di sua Maestà, diretto da Laurent Tirard, con Gérard Depardieu, Edouard Bear, Catherine Deneuve ed anche gli italiani Neri Marcorè e Filippo Timi. 

Come in tutte le avventure dei due galli, nel senso di abitanti della Gallia,  protagonista e compagno di viaggio ecco il piccolo cane Idefix.  Un petit chien di razza meticcia, inserito dagli autori Goscinny e Uderzo non da subito nelle tavole del fumetto, anzi quasi casualmente, è diventato poi personaggio di un certo rilievo. Adottato da Obelix -ed è meraviglioso il contrasto fisico tra i due- è un cagnetto dal carattere molto determinato, molto intelligente e dall’animo sensibile. Ovviamente è viziato e il suo padrone lo adora e lo rimpinza di ossi di cinghiale (!), oltre che carezze e bacetti comme il faut; l’unico suo cruccio è che non impara a riportare i menhir che Obelix gli lancia (non è come dirlo…). Oltre a salvare ed aiutare i suoi amici umani, di cui a volte è anche critico dimostrando molto più buon senso dell’irruenza ed esuberanza dei suoi compagni, Idefix è il primo cane ecologista e la sua natura sensibile lo fa guaire dal dolore ogni volta che maltrattano o sradicano un albero. «A Idefix non piace che si faccia del male agli alberi… Idefix vuol bene agli alberi…» E se la frase ricorrente dei suoi padroni é ils sont fous ces romains «sono pazzi questi romani» provabilmente anche Idefix come tanti suoi simili ogni tanto penserà «sono pazzi questi umani».

FacebookTwitterGoogle+Pinterest