Il cubo di Ruby

Il cubo di Ruby non è un gioco, semmai un gioco di parole. Il cubo è la cella, il box del canile dove il protagonista di questa storia vive rinchiuso per sette anni, un posto dimenticato da dio e gestito da uomini, se così si possono chiamare. Un box dove Ruby sopravvive di stenti e speranze, senza mai uscire, nella sporcizia degli escrementi e con pochissimo cibo; la sopravvivenza che si lascia andare alla disperazione dell’apatia: “mi lasciai andare all’apatia che mi corrodeva dall’interno, proprio come la ruggine corrodeva le grate del mio box” racconta il protagonista “In fondo eravamo simili io e il mio box: una corazza metallica piena di buchi, con dentro solo il vuoto.”  Un canile-lager come tanti, dove il bastardo n. 2279 viene deportato dopo un’infanzia selvaggia ma felice per i campi. Una fanciullezza vagabonda alla scoperta della natura con l’amore e l’affetto di mamma Bella ed i suoi fratelli cuccioli.

L’inizio, la prima parte di questo meraviglioso romanzo, si legge come una fiaba, innocente e gioiosa, in cui l’autore racconta la sua storia così “come gli è stata raccontata” ed è una memoria fatta di ricordi odorosi, di boschi e ruderi, giochi e fughe temerarie di un cucciolo, “una palla pelosa con la pancia più rosa che si sia mai vista”. E vien da pensare ai cuccioli della Carica dei 101, non fosse per la disperazione e lo stordimento che ricorda il Richiamo della foresta di Jack London.

La seconda parte è il diario della galera, delle privazioni, delle amicizie, del buio, dei sogni. Della speranza che qualcuno ti porti via, qualcuno che non hai neanche mai immaginato, come gli umani volontari che finalmente compaiono e danno un nome anche a lui, il protagonista ed autore di questa storia: Rubacuori detto Ruby.

E l’epilogo: l’adozione, la famiglia. Le piccole cose della felicità, le grandi cose mai viste, il mare, l’amore. E’ una storia di riscatto e di rinascita, appassionante, che si legge d’un fiato. Scritta anche parecchio bene, se pensate che l’autore infondo è un cane.

Ruby è diventato Presidente di Secondazampa e con i suoi umani aiuta i volontari per salvare altre vite.

Autore: Rubacuori (detto Ruby)

Editore: Youcanprint

Anno: 2013

Prezzo: € 11,90

FacebookTwitterGoogle+Pinterest