Tag Archives: Milano

Dog’s Gala Brunch

Dog's Gala Brunch

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una domenica diversa con il Dog’s Gala Brunch, l’evento per aiutare gli amici a quattro zampe della Lega Nazionale per La Difesa del Cane Sezione di Milano.

Domenica 25 Ottobre, dalle 12,30 negli spazi di design e nel giardino interno dell’Hotel Sheraton Diana Majestic a Milano ci sarà il Dog’s Brunch: una festa per cani e padroni, in compagnia di Guido Bagatta e della sua Margot, con giochi e… tante sorprese! Un modo per divertirsi e unire le nostre forze per dare una zampa ai più bisognosi.

Il contributo di 50 Euro sarà destinato alla ristrutturazione della pavimentazione di alcuni box del Rifugio di Segrate.  

Per informazioni: Morino Studio  tel.02 48110297  legadelcane-mi@morinostudio.it

 

Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Sezione di Milano

Via Redecesio, 2 – 20090 Segrate (MI)

Causale: “Dog’s Gala Brunch 25 Ottobre 2015”

C/C Postale N. 50 48 42 03

Bonifico Bancario IBAN IT33H0521620600000000005678

 

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

contro l’abbandono della…

campagna.abbandono.cacca

 

 

 

 

 

 

 

 

Tornati dalle vacanze abbiamo trovato nella cassetta della posta, oltre alle bollette e multe e amenità varie, una lettera garbata con tanto di gadget, un sacchettino nero di quelli da usare per tirar su la cacca, detto come va detto. La letterina spedita dal Comune a noi milanesi è un invito ad essere beneducati, anzi civili, e ricordarsi sempre di usare i sacchetti per buttare via i bisogni dei nostri cani.

“Gentile cittadina, Milano è una città che ama gli animali e dove l’attenzione per l’ambiente e il decoro urbano è sempre forte. Per questo chiediamo il tuo aiuto per renderla ancora più accogliente…” inizia così per ricordare a tutti che, oltre ad essere un obbligo, è prima di tutto un gesto di civiltà. Tra l’altro, il non farlo, comporterebbe una multa salata (circa 200 euro) ma si vede che in questo i vigili sono più buoni… perchè ogni giorno, tra marciapiedi e giardinetti, tutti noi dobbiamo stare attenti a non calpestare grandi quantità di “bisogni” di cani dai padroni maleducati.

Oltre alla lettera ci è arrivata anche una cartolina per partecipare a questa campagna di sensibilizzazione. Mandando una foto con il proprio cane a ilmiocane.amsa.it si diventa testimonial contribuendo a promuovere l’amore per i cani e il rispetto per la città. Bravi Amsa e Assessori Maran e Bisconti! Speriamo che serva, che la gentilezza paghi, perchè ci sono dei giardinetti in centro di Milano che sono sporchi come delle discariche, anche se frequentati da cani molto carini e, si suppone, di buona famiglia.

 

Fido custode, il cimitero per animali

lapide-cani-peggy-guggenheim

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Here lie my beloved babies.  Scrive Peggy Guggenheim sulla lapide nel suo giardino ricordando i suoi amati cani; dalla morte del primo, Cappuccino nel ’55, fino all’ultima Cellida nel ’79, li fa seppellire nel giardino della sua casa veneziana per non separarsene mai.

Molti umani avrebbero voluto farlo, pochi animali hanno ricevuto anche questo privilegio, perchè non sempre è possibile, perchè non credo si possa fare così liberamente e poi non tutti hanno un prato per farlo. Pensando a loro, nasce a Milano Il Fido Custode, il primo cimitero per cani e animali domestici. Immerso nel verde del Parco Sud, fra il Parco di Trenno e il Bosco in Città, il cimitero, di prossima apertura, metterà a disposizione di tutti coloro che vogliono garantire una degna sepoltura al proprio animale domestico un’area verde interamente destinata all’ultima dimora di cani, gatti e di tutti gli animali di affezione.

Il Comune di Milano ha presentato il progetto che si inserisce in un contesto di riqualificazione dell’area verde a sud di via Novara, fino a oggi fortemente degradata, che diventerà con il tempo una vera e propria oasi per gli animali: sono già infatti allo studio alcune ipotesi progettuali, fra le quali la costituzione di una colonia felina e di un parco interamente accessibile agli animali, grazie anche alla prossima riattivazione del fontanile esistente e alla piantumazione di nuovi alberi. “L’apertura di un cimitero per animali di affezione è un segno di civiltà che colloca ancora una volta Milano all’avanguardia in Italia e in Europa per quanto riguarda la qualità dei servizi offerti ai propri abitanti, – dichiara l’assessora Chiara Bisconti – tra cui contiamo circa 300mila cittadini ‘a quattro zampe’ tra cani e gatti. È importante che ci sia anche un luogo dedicato al loro eterno riposo”.

Info www.ilfidocustode.it

Porta il sacchetto!

Porta-il-sacchetto-cani

 

 

 

 

 

 

 

Torna l’iniziativa “Io porto il sacchetto”, la campagna che promuove la raccolta delle deiezioni canine nelle aree verdi e che ha l’obiettivo di evitare la diffusione involontaria di malattie pericolose di origine parassitaria, prevenire l’infestazione di altri cani e preservare l’igiene dei parchi, frequentati anche da famiglie con bambini.

Nata nel 2013 a Milano, la campagna ha per obiettivo l’educazione dei proprietari di cani alla raccolta delle deiezioni canine.Uno studio di campo condotto nel 2014 nei parchi e giardini pubblici dal gruppo di Veterinari sotto la guida del Prof. Claudio Genchi, ordinario di Parassitologia Veterinaria dell’Università di Milano, ha evidenziato la presenza imponente di parassiti intestinali: a Milano 3 parchi su 4 risultano infatti a rischio d’infestazione, mentre a Roma la totalità (100%) delle aree verdi controllate ha dimostrato la presenza di parassiti intestinali di origine canina. Purtroppo, rispetto alla media europea, da noi c’è ancora una scarsa prevenzione anti-parassiti ed anche una scarsa educazione dei padroni di cani, che non raccogliendo i loro bisogni contribuiscono a diffondere i parassiti nell’ambiente. Secondo un recente studio dell’Università di Veterinaria di Milano, nei parchi cittadini e nelle aree verdi sono presenti parassiti di origine intestinale canina, che possono essere trasmessi ad altri cani e all’uomo.

Nei parchi e nei giardini pubblici interessati, veterinari neo laureati e studenti di Veterinaria saranno a disposizione del pubblico per informare, consigliare e distribuire gratuitamente un simpatico gadget. Ad affiancarli, giovani fotografi che avranno il compito di immortalare i proprietari in compagnia dei propri cani per testimoniare chi porta il sacchetto per la raccolta delle deiezioni canine.  L’iniziativa è promossa dall’Associazione No Profit MarcaSociale con il patrocinio di Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani), Fnovi (Federazione nazionale ordini veterinari Italiani) e con il sostegno di Bayer e il patrocinio del Comune.

A Milano, 23 maggio 2015, Parco Sempione, Parco Indro Montanelli (Piazza Cavour), Parco delle Basiliche.

Per info: Porta il sacchetto 2015

Il Salone del Mobile per quattro zampe

Toro.Seduto.cuccia

 

 

 

 

 

 

 

Al Salone del Mobile, evento internazionale del design appena concluso a Milano, è stata creata un’area dedicata ai pets, in cui i designers presenti al Salone potevano presentare dei prototipi di oggetti e partecipare al concorso Design For Pet 2015. Il contest, bandito con l’intenzione di premiare i migliori progetti studiati per il mondo pet, richiedeva ai creativi di analizzare le abitudini comportamentali degli animali da compagnia, per progettare nuove forme e tipologie di accessori.

Vincitore è stato il progetto Toro Seduto di Valeria Salvo & Giulia Solero: una cuccia per cani e gatti, una tana dalla forma ironica ispirata nel disegno al toro, animale dalla forza esemplare, come a rappresentare l’animo forte dei nostri quadrupedi.
Al secondo posto, Evergreen di Cristina De Agostini (Playdesign): una ciotola studiata per contenere l’erba gatta, importante alimento naturale per il benessere dei gatti. Il contenitore è dotato di coperchio di protezione che permettere ai fili d’erba di crescere senza che il gatto possa giocare con la terra e i semi.
Terzo arrivato, Squiddy di Nicola Bonriposi: la spazzola dal design intelligente per lavare Fido in maniera semplice e immediata. Questo accessorio è stato pensato per agevolare la fase di detersione durante il bagno; a sua impugnatura ergonomica, infatti, permette di poter dosare lo shampoo e allo stesso tempo di massaggiare la cute dell’animale.
Squiddy dog Squiddy_01

 

La SPA per cani a domicilio

Petpet.lavacani

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ arrivata la primavera ed è proprio ora di una rinfrescata al nostro pelo! Non sempre, anzi quasi mai, noi quadrupedi amiamo la toeletta e tantomeno la tosatura, ma ogni tanto è necessaria. Meglio quindi trovare qualcuno di carino, oltre che bravo, ed anche comodo. Adesso a Milano c’è un servizio comodissimo: il furgoncino di PetPet che gira per la città, su appuntamento; oggi per esempio è davanti alla Happy School, il nostro asilo preferito. Dentro c’è Yubi, una dolcissima ragazza che ha attrezzato in modo super tecnologico il suo furgone come un centro di bellezza per quadrupedi.

Dovete andare a un dogparty? Pensate di incontrare proprio oggi la vostra anima gemella, ma vi siete appena rotolati nel fango? Niente paura, cercate il furgoncino arancione di Petpet. Oltre al bagno e alla tosa, anche la pulizia dei denti e l’idroterapia all’ozono. Provare per credere.

info www.petpet.it

Bettina e i suoi cani

Bettina.levriero.Richard.Avedon

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Due mostre fotografiche, a Milano alla Galleria Sozzani prima e a Parigi alla Galleria Alaia dopo, hanno celebrato in questi mesi il fascino di Bettina, modella e icona indiscussa degli anni Cinquanta. Bettina è stata la musa dei grandi couturiers francesi Hubert de Givenchy e Jacques Fath, ritratta dai più importanti fotografi dell’epoca. Nel dopoguerra, Fath disegna una collezione di abiti che “solo lei può indossare con naturalezza ed eleganza”, creando un nuovo stile: nasce così il fenomeno Bettina e il suo nome diventa sinonimo di modernità ed eleganza. Un centinaio di foto raccontano lo stile e lo spirito della “mannequin” vista attraverso gli occhi di fotografi come Henri Cartier-Bresson, Erwin Blumenfeld, Irving Penn e Robert Doisneau. Dalle pagine di moda agli scatti per le vie di Parigi, in posa e passeggiando con i suoi cani.

Bettina.1951.cani

Bettina.Gordon.Parks

Lou e la difesa dal freddo

cane.cappottino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho iniziato a muovere i miei primi passi in un gelido inverno.  Tra giardini umidi e freddi marciapiedi di città. La mia mamu (mamma umana) quando ero molto piccola mi avvolgeva in una sua sciarpa e mi metteva nella borsa. Poi scendevo a terra e tremavo. Allora si è messa a cercare qualcosa per me, ma diceva che non trovava niente di suo gusto e mio piacimento. Solo cosine troppo frivole o maglioncini che facevano le scintille. Dunque, appena raggiunta l’età, mi ha messo a lavorare; e così sono diventata stilista, da cani. Come si dice, ho fatto di necessità virtù.

Il fatto è che FA FREDDO! In casa c’è un bel teporino, sotto la coperta poi… Lo dico da sempre, io ho freddo non ho una gran pelliccia, eppoi sono abituata a vivere come voi umani in ambienti riscaldati. Con la mia amica Mina, infreddolite, abbiamo iniziato a pensare a tutte le cose che ci servivano, o che volevamo sapere. E abbiamo fatto Lou&Mi. E siccome era inverno, abbiamo incominciato pensando al cappottino ideale, che fosse caldo e avvolgente come certi pullover di voi umani. Così sono nati i nostri maglioncini. Molto morbidi e caldi,  tutti i nostri amici, cuccioli e anzianotti, sono super felici di indossarli. Non pungono e non stringono, ti avvolgono di morbidezza e calore.

Pochi giorni fà ho letto un articolo molto interessante sul Corriere della Sera, parlava proprio del mio caso. I cani piccoli a pelo raso sono i primi a subire il troppo freddo, tremare, avere mal di pancia e in casi estremi l’ipotermia. A mio cugino è successo in montagna, che paura, l’hanno scaldato con massaggi e copertina, vicino al calore del camino. Però NON con il phon, troppo violento. Vi consiglio di leggere quest’articolo che dà utili suggerimenti. La difesa per salvaguardare Fido dal freddo. Poi, se volete, vi aiuto a scegliere il colore che sta meglio con il vostro pelo, in morbida lana merinos, di Lou&Mi.

Illustrazione di Irene Ghillani dal blog Lifestyler di Sergio Colantuoni.

La BAU Agenda 2015

cover_BauAgenda_3d

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ nata l’agenda di RADIOBAU, la nostra radio preferita! Radio Bau & Co è la web radio completamente dedicata ai quadrupedi che fa parte del gruppo di Radio Montecarlo. Divertente e curiosa, ci informa su tutte le novità, i consigli e le iniziative per la difesa degli animali e dell’ambiente, con interviste e musica a tema. La dirige, con grande passione che mette in ogni cosa, Davide Cavalieri: la voce che racconta il mondo degli animali.

E per il 2015 Davide ci ha fatto una grande sorpresa: un’agenda che raccoglie i suggerimenti e le rubriche dedicate alla cura dei pets, l’oroscopo di AstroBau, le ricette di cucina vegana, i misteri bestiali, l’erbolario bestiario, i consigli di bellezza naturali ed etici, le interviste ai personaggi della musica e dello spettacolo, le storie degli animali protagonisti delle cover di dischi famosi.

Parte del ricavato della vendita di BAUAGENDA 2015 sarà devoluta a Freccia 45 associazione NO PROFIT per la tutela e difesa degli animali.

BAUAGENDA - Eifis Editore - Formato 140×215 mm - brossura -208 pagine - 13.90 euro

Dogs Gala Dinner

DogsGala menu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche quest’anno si è rinnovato l’appuntamento speciale del “Dogs Gala Dinner”: l’evento Charity a favore della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Sezione di Milano dove personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’imprenditoria – in compagnia dei loro amici a quattro zampe – si sono ritrovati per vivere insieme una serata eccezionale, negli spazi della suggestiva Fabbrica Borroni a Bollate Milano. Per gli amici quadrupedi un aperitivo only for dogs, un set fotografico ed una breve sfilata di agilità.

Infatti il momento clou della serata, presentata da Katia Noventa e Guido Bagatta, è stato il Premio “Agilità e portamento, che esperimento!, durante il quale tutti i presenti hanno eletto il Dog più educato e sportivo, che meglio è riuscito a superare una prova di destrezza sotto la guida di Armando Piazza, educatore cinofilo comportamentista. Ai vincitori la medaglietta d’argento e le eco cucce di Lou&Mi.

Tutto il  ricavato di quest’anno, pari a 10.000 euro, verrà destinato alla ristrutturazione della pavimentazione e di alcuni box del Rifugio di Segrate.